M'illumino di meno e ci guadagno!

attualita
Typography

 

Partire dai piccoli comportamenti quotidiani, correggere quella sequela di cattive abitudini nel tempo consolidate, introdurre regole di buon senso riflessive e attente.

A partire dalle luci lasciate accese in quasi tutte le stanze, trascurando di spegnerle con un gesto comodo e facile quando si passa da un ambiente ad un altro, non lasciare accesa la TV l’intera giornata, abbandonandola al suo destino talora effimero, inutile e banale.
Tenere accesi , temosifoni, stufe o scaldini con le finestre e imposte rigorosamente aperte, così, pensiamo, si sta caldi e si respira l'aria pulita.
O in macchina d’estate tenere accesi i condizionatori ed il finestrino abbassato, o imballarci nel traffico caotico per percorrere cento metri, salvo poi andare in palestra o in piscina per fare un po’ di movimento.
O, per passare all’Ente pubblico tenere luminarie potenti accese durante l’intera notte, forse per dare fastidio ai gatti
Sono solo alcuni dei comportamenti schizofrenici che teniamo tutti i giorni.


Basterebbe fermarsi a riflettere un po’.


Leonardo Lo Coco, energy manager del comune, Antonio Badagliacca di Enel sole, e Ferdinando Ciriminna di Enel sole, presenti anche il sindaco Biagio Sciortino e l’assessore Giovanni Di Baernardo, ci hanno invitato a farlo in un convegno promosso dall’amministrazione comunale, e appunto da Enel energia ed Enel sole, che è la società che gestisce la manutenzione della rete e degli impianti pubblici a Bagheria.
Ci hanno detto cosa stanno facendo, e cosa faranno per ridurre di una quota del 20%, così come prevedono le normative comunitarie, i consumi energetici.
Questi in sintesi i provvedimenti che si stanno realizzando nel territorio:


1) Censimento dei consumi energetici dei vari complessi destinati a d uso pubblico, per
mettere in atto quelle modifiche che consentano di ridurre, appunto, di almeno il 20% i consumi negli edifici pubblici per i quali è già prevista anche l’installazione di impianti fotovoltaici.
2) Distribuzione gratuita di 1800 lampade a basso consumo
3) Studi di provvedimenti da assumere di concerto anche con la Commissione Edile di criteri costruttivi che mirino al risparmio energetico.
4) Riduzione dei flussi di emissioni luminose , in ore notturne nella pubblica illuminazione.

Sono alcune tra le idee che stanno per essere realizzate. Spetterà anche a noi fare la nostra parte.