5 pilastri per il benessere psicologico - di Francesco Greco

attualita
Typography

In questi anni di lavoro con i miei pazienti ho notato un fattore fondamentale in grado di interferire con il benessere psicologico delle persone: la rigidità.

Un prerequisito fondamentale del benessere è infatti la flessibilità psicologica. La flessibilità riguarda la nostra capacità di far fronte ai problemi e allo stress, e nasce da un preciso modo di rapportarci ai nostri pensieri. Questo particolare approccio ai pensieri ci consente poi di far si che anche le emozioni negative non diventino ingestibili.

Come ho avuto modo di scrivere in passato i pensieri sono un tipico evento attivante le nostre emozioni. Prima delle emozioni vengono quindi i pensieri.
Ecco 5 passi chiave per aiutarti a migliorare la flessibilità psicologica:
1) Sii consapevole delle tue emozioni, impara a riconoscerle. Per avere padronanza delle tue emozioni devi iniziare a riconoscerle perfettamente. Il lavoro di conoscenza di se è in questo caso di fondamentale importanza, una forma di auto osservazione necessaria.
Pertanto non accontentarti solo di dire “sto male”, prova ad approfondire ciò che ti fa stare male: che sfumature ha questa emozione? Quale è il suo nome? Cosa provo in quel preciso momento? Si tratta di ansia? Hai forse paura? Provi rabbia? Questo ti provoca frustrazione, ti senti oppresso o addirittura in colpa? Non smettere di esercitarti. Diventa il più grande conoscitore delle tue emozioni.
2) Immagina il cambiamento dietro l’angolo. Per essere flessibili bisogna essere pronti ai cambiamenti. Ciò comprende il fatto che metti realmente in conto il cambiamento, che non cerchi di fuggire via in cerca di ciò che apparentemente può rappresentare stabilità (da non confondere con l’immobilismo). Accogli quindi il cambiamento perché sai che è dietro l’angolo, questo atteggiamento ti prepara al meglio.
3) Lascia stare la perfezione. La perfezione non esiste. Pertanto non rovinatevi la vita perché credete di dover essere perfetti. Fare errori non significa fallire, significa solamente essere umani.
4) Rimani agganciato al momento. Non mollare mail il presente: lo so che non è facile, è naturale avere la tendenza a guardare indietro, nel passato, o stare con lo sguardo sull’orizzonte mentre ci si preoccupa del futuro. Ma devi sapere che il vero tempo è solo adesso, qui, ora. Fai dieci respiri profondi, attraverso il respiro nota ciò che avviene nel tuo corpo.
5) I tuoi pensieri sono solo pensieri. Renditi realmente conto che i tuoi pensieri non sono la realtà, ne la verità. Perciò smettila di credere a quello che ti passa per la testa senza riserve.
I tuoi pensieri non sono ordini, quindi non gli obbedire. Riconosci che non puoi controllare i pensieri. Lasciali andare solamente. Tempo fa una mia paziente, dopo alcune sedute di lavoro mindfullness mi ha detto: “ho iniziato a vedere i miei pensieri in modo totalmente diverso, sono come un fiume d’acqua che passa, in fondo non ho motivo di fermare la corrente, li lascerò scorrere”.

Dott. Francesco Greco
Tel. 3922965686
http://www.consulenzapsicologicaonline.blogspot.it
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

___________________________________________________________________________

Il Dott. Francesco Greco, Psicologo e Psicoterapeuta, è specialista in Psicoterapia Cognitivo Comportamentale. Svolge attività clinica per i disturbi d'ansia, depressione, crisi, stress, insicurezza, disturbi emotivi e dello spettro ossessivo. Utilizza la Terapia Cognitiva, la Acceptance and Commitment Therapy (ACT), Mindfulness e le terapie di terza generazione. Specializzato nel trattamento dei disturbi dell’alimentazione attraverso la tecnica della CBT-E, disturbi sessuali e consulenza di coppia. Riceve a Bagheria e a Palermo.