Al via le mobilità Erasmus KA2: approvati tre progetti alla Scuola Scianna di Bagheria

Al via le mobilità Erasmus KA2: approvati tre progetti alla Scuola Scianna di Bagheria

attualita
Typography

Si è appena conclusa la prima mobilità Erasmus KA2 in Portogallo per la scuola Media Ciro Scianna, a cui hanno partecipato due docenti e la stessa Dirigente Carmen Tripoli, in visita ad una scuola in una località, Santarem, a circa 80 Km a nord di Lisbona.

Sono, infatti, ben tre i progetti Erasmus approvati alla scuola bagherese, che prevedono partenariati e scambi di buone pratiche tra scuole con mobilità di docenti e alunni. Alla scadenza del 31 Marzo, la referente Euro-progettazione, prof-ssa Maria Luisa Florio, coadiuvata dalla prof-ssa Fabiola Falletta e dall’apposita commissione presieduta dal Dirigente Scolastico, ha inoltrato, infatti, ai rispettivi paesi coordinatori quattro progetti Erasmus.

Di questi, ne sono stati approvati tre, che riguardano varie tematiche, tra cui l’educazione ambientale, le Scienze, la matematica e il Coding. Il primo progetto, che è già in fase di svolgimento, è coordinato dal Portogallo e ha per titolo: Four elements for a green planet! Oltre l’Italia, ne fanno parte anche la Repubblica ceca e l’Olanda. Tra gli obiettivi del progetto: far crescere la cultura ambientale, sviluppando anche adeguate conoscenze di Geografia e Scienze e applicare nuove metodologie didattiche digitali. Il secondo progetto ha per titolo: Boost Math, il paese capofila è la Francia e ne fanno parte, oltre l’Italia, anche Lituania, Svezia e Portogallo. Obiettivi del progetto sono: incrementare le competenze matematiche, digitali e del pensiero computazionale, accrescere l’inclusione utilizzando nuove metodologie didattiche quali la Flipped classroom. Il terzo progetto, infine, ha per titolo: Coding, Robotic and digital Teaching in Europe, paese capofila, la Polonia. Oltre l’Italia, ne fa parte anche l’Ungheria e gli obiettivi sono: incrementare le competenze digitali e il pensiero computazionale per orientare il discente verso il problem solving e il learning by doing grazie alla diffusione del Coding e della robotica tra gli alunni. Il progetto si concluderà, infatti, con delle olimpiadi di Robotica in Polonia.

Tutti i progetti hanno una durata biennale e prevedono un coinvolgimento massimo dell’istituzione scolastica con una trentina di mobilità circa per docenti e alunni. “E’ una grande opportunità per la nostra scuola- ha commentato soddisfatta la Dirigente Carmen Tripoli- che dà attuazione al nostro piano di sviluppo europeo, qualificandoci come scuola aperta alla dimensione europea. Siamo certi, infatti, che gli scambi culturali con altre scuole europee avranno una positiva ricaduta su tutta la popolazione scolastica e che si apre, per la nostra scuola, un percorso nuovo, impegnativo ma destinato a far vivere a docenti e alunni esperienze culturalmente rilevanti ed emotivamente coinvolgenti”. I tre progetti Erasmus KA2, finanziati alla scuola per un importo di oltre 80 mila euro, si aggiungono al progetto Erasmus KA1, anche questo finanziato per circa 33 mila euro, che, in via di svolgimento, sta permettendo la formazione in servizio di 19 docenti impegnati in corsi di metodologia, didattica digitale e potenziamento linguistico in Spagna, Belgio, Francia e Inghilterra.

Maria Luisa Florio