Che fine ha fatto il divieto di volantinaggio a Bagheria?

attualita
Typography

'Il sindaco di Bagheria Patrizio Cinque ha firmato stamani un’ordinanza che vieta il volantinaggio in tutto il territorio comunale in qualsiasi forma, compresa la distribuzione porta a porta. Il volantinaggio è tra le cause di accumulo di rifiuti cartacei e contribuisce all’aumento del degrado urbano, aumentando anche i costi per la comunità'. - era lo scorso 3 febbraio e con un comunicato stampa veniva annunciato il divieto di volantinaggio selvaggio a Bagheria. 

'E' una priorità della nostra amministrazione salvaguardare il decoro urbano, questa decisione va in questa direzione' - aveva dichiarato il sindaco Patrizio Ciqnue. 

Il provvedimento, ritenuto dalla maggioranza dell'opinione pubblica sensato, aveva suscitato perplessità che riguardavano prevalentemente la difficoltà nel fare applicare l'ordinanza.

E in effetti, dopo una prima fase di assestamento, quello scetticismo si è rivelato  fondato. Infatti l'attività di stampa e distribuzione di materiale cartaceo pubblicitario, con tutte le conseguenze per l'ambiente e il decoro urbano che ne derivano, sono più floride che mai, almeno a giudicare dalle cassette delle posta e dai marciapiedi di Bagheria. Tonnellate di carta che invadono strade e aiuole e contribuiscoo a deturapare l'ambiente. 

E' di ieri la notizia che le guardie di  volontari ambientali hanno preso servizio per la vigilanza del territorio, sicuramente il loro sarà un prezioso contributo, ma malgrado gli sforzi occorre fare ancora di più per il decoro urbano del paese.