Mindfull eating per l’estate: esercizio con l’anguria- di Francesco Greco

attualita
Typography

A grande richiesta, visto che molti lo avete fatto presente ecco un esercizio per “assaporare” la mindfulness. Mangiare consapevolmente un pezzetto di anguria vi consentirà di approcciare al gusto e al cibo in modo nuovo, consapevole appunto. Rilassandovi vivete il presente e godetevi il vostro cibo!

“Osserva la tua anguria, prendila e tagliane una bella fetta. Metti la fetta su un piatto e togli la parte esterna, poi tagliala a pezzetti. 

Siediti davanti alla tua anguria e fai diversi respiri profondi. Notane il colore, la forma e la consistenza. Ti sembra interessante? Riesci a sentire il suo odore? Nota come la vista del cibo ti fa sentire: eccitato, riconoscente, felice o ansioso. Basta che noti queste cose. Sii consapevole della tua intenzione di iniziare a mangiare.
Muovi lentamente la mano verso l’anguria. Mentre fai questo, prova a ripetere "Sto raggiungendo l'anguria.
Senza usare le posate prendi con le mani un pezzetto di anguria e tienilo sul palmo della mano, o tra l’indice e il pollice. Guardalo attentamente. Osservalo con grande attenzione, come se non avessi mai visto prima niente di simile.
Rigiralo tra le tue dita. Esplorane la consistenza con le dita. Esamina le zone dove riflette la luce… Le cavità ove sono presenti semi, osserva le piccole pieghe ricolme di liquido. Osserva il tuo pezzo di anguria nella sua totalità e nota come sia abbastanza lucido. Esploralo in ogni sua parte, come se fosse qualcosa di ignoto.
Se facendo questo ti vengono alla mente pensieri come “che cosa strana che sto facendo” oppure “che senso ha tutto questo” o ancora “non mi piace”, semplicemente prendi atto di questi pensieri in quanto pensieri e riporta la consapevolezza sulla tua anguria.
Porta lentamente l’anguria in bocca, magari notando come la mano ed il braccio sappiano esattamente dove posizionarsi, e come in bocca si produca saliva al suo avvicinarsi.
Man mano che si avvicina, diventa consapevole dell'odore e nota ancora se inizi a salivare. Nota come il tuo corpo reagisce al cibo che si trova vicino alla tua bocca.
Annusa adesso il pezzetto di anguria tenendolo sotto il naso, e ad ogni espirazione nota attentamente il suo odore.
Dai adesso un altro sguardo, poi chiudi gli occhi. Metti delicatamente l’anguria tra le labbra, osservando come viene assunta, senza morderla, ma limitandoti a esplorare le sensazioni che produce l’averla in bocca.
Quando sei pronto mordi deliberatamente il tuo pezzo di anguria e senti i sapori che ne escono.
Mentre dai il primo morso, nota i denti che masticano il cibo. In quel preciso momento come viene posizionato il cibo nella tua bocca? La tua lingua si muove per avvicinare il cibo ai tuoi denti? Mastica lentamente. Quali sono le sensazioni nella tua bocca, nella tua lingua? Che gusti stai sentendo? Noti gusti diversi come salato, acido o dolce?
Mastica lentamente, notando la salivazione, e come si modifica la consistenza della tua anguria. Quando ti senti pronto a inghiottirla prova individuare quando si presenta l’intenzione di inghiottire, in modo da esperirla consapevolmente.
Alla fine vedi se riesci a seguire e notare le sensazioni dell’inghiottire, la posizione dell’anguria che discende nello stomaco, i muscoli dell’esofago che si contraggono.
Continua a mangiare il resto dell’anguria in questo modo, notando quante più sensazioni possibili. Nota quando lo stomaco inizia a sentirsi pieno. Nota se il gusto del cibo cambia quando inizi a sentirti soddisfatto. Ha un sapore buono come quel primo morso?
Renditi conto che adesso il tuo corpo è aumentato di peso, esattamente il peso di una fetta di anguria.”

Dott. Francesco Greco
Tel. 3922965686
http://www.consulenzapsicologicaonline.blogspot.it
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

___________________________________________________________________________

Il Dott. Francesco Greco, Psicologo e Psicoterapeuta, è specialista in Psicoterapia Cognitivo Comportamentale. Svolge attività clinica per i disturbi d'ansia, depressione, crisi, stress, insicurezza, disturbi emotivi e dello spettro ossessivo. Utilizza la Terapia Cognitiva, la Acceptance and Commitment Therapy (ACT), Mindfulness e la SCHEMA THERAPY. Specializzato nel trattamento dei disturbi dell’alimentazione attraverso la tecnica della CBT-E, disturbi sessuali e consulenza di coppia. Riceve a Palermo e Bagheria.