Chi era Valeria Chiarello, la ragazza morta ieri per un malore a Santa Flavia

attualita
Typography

Una tragedia che sta toccando profondamente la piccola comunità di Santa Flavia quella accaduta a Valeria Chiarello, morta improvvisamente a pochi metri dalla sua abitazione per un malore in corso Filangeri a Santa Flavia ieri a tarda sera.

Valeria era una bellissima ragazza di 39 anni, ed era un'artista e uno spirito libero.

Come molti altri coetanei della sua generazione aveva lavorato come cameriera, precisamente al Pub Babilonia. La dolcezza del suo sorriso resterà immortalata per sempre nelle stupende fotogafie appese sui muri del pub, che ci mostrano Valeria con le amiche e colleghe del tempo.

Si era dedicata poi all'artigianato e vendeva le sue creazioni dal sapore vintage in Piazza Sant'Anna a Palermo, dove questa sera alcuni colleghi e amici la ricorderanno.

Valeria, che era appassionata di subacquea, era anche una musicista, suonava infatti le percussioni nella nota band locale 'Banda alla Ciance', conosciuti da tutti per il loro stile dissacrante e scanzonato.

Aveva tutta la vita davanti e, come daltronde nessuno, si sarebbe aspettata di morire così precocemente in un modo difficile da spiegare. Morire banalmente mentre portava a spasso il cane come mille altre volte aveva fatto nella sua Santa Flavia, il paese dove era conosciuta e ben voluta da tutti per i suoi modi gentili e il suo carattere aperto. Oggi, in un clima di triste incredulità, i suoi tantissimi amici, conoscenti, colleghi e compaesani piangono la sua scomparsa sui social con un commento o postando un ricordo.

Ho visto il tuo corpo senza vita steso sull'asfalto coperto da un telo argentato, quel corpo che poco prima avvolgeva la tua anima così piena di vita ed entusiasmo. Siamo precari in questa vita già, ma tu hai vissuto intensamente e senza rimpianti il poco tempo che ti è stato concesso , consegnandoci così un' altra fondamentale lezione di vita.

Ciao Valeria

Lorenzo Gargano