Brutto episodio per il giornalista Lorenzo Gargano al cimitero di Bagheria

attualita
Typography

E' stata un aggressione in piena regola quella che oggi abbiamo subito al cimitero comunale di Bagheria, dove ci trovavamo per realizzare un servizio in occasione del centenario dalla nascita di Peppino Speciale, da parte del signor Francesco Buttitta dipendente comunale di 54 anni addetto al verde pubblico. 

Il personaggio in questione, infastidito dal contenuto di un articolo che potete leggere qui, dove peraltro non viene fatto nemmeno il suo nome, è sceso d'impeto dal furgone con cui è arrivato e ci ha affrontato fisicamente, puntondoci il dito e minacciandoci, pronunciando frasi irripetibili. L'intervento di altro personale presente sul posto, che ha assitito alla scena, ha impedito che il dipendente passasse dalle minacce alle vie di fatto. 

L'ira del dipendente comunale è stata provocata da un articolo scritto alcuni giorni fa sul taglio, autorizzato solo per alcuni, di una dozzina di pini nello spazio comunale di un condominio in via città di Palermo. 

E' tollerabile che un giornalista, per aver esposto dei fatti di rilevanza collettiva e a prescindere dal contenuto, espressi comunque in maniera pacata, debba subire una simile aggressione.e minacce personali ?

Un episodio che testimonia la delicatezza del ruolo del cronista a livello locale e che danneggia a nostro avviso il decoro delle istituzioni rappresentate dal dipendente, il quale ha travalicato di molto il limite della decenza e dell'educazione. 

Cosa pensa l'amministrazione di questo fatto increscioso ?