Bando Voucher Digitali, contributi per la diffusione della cultura digitale per le PMI

attualita
Typography

Il Bando Voucher Digitali Impresa 4.0 Anno 2019 consente di usufruire di contributi a fondo perduto per consulenza, formazione e acquisto di beni strumentali (attrezzature, software, servizi informatici) finalizzati all’introduzione di tecnologie in ambito Impresa 4.0.

Gli incentivi sono gestiti dalla Camera di Commercio di Palermo ed Enna, sulla base del Piano Nazionale Impresa 4.0, a seguito del Decreto del Ministro dello Sviluppo economico del 22 maggio 2017 (pubblicato in GURI n. 149 del 28 giugno 2017) che ha approvato il progetto “Punto Impresa Digitale” (PID).
La dotazione finanziaria attuale di euro 194.000,00 Euro e sono previsti contributi fino a € 10.000,00 per ogni singola impresa.

Beneficiari
Possono beneficiare delle agevolazioni le microimprese, le piccole imprese e le medie imprese aventi sede legale e/o unità locali nella circoscrizione territoriale della Camera di Commercio di Palermo ed Enna.
Le imprese devono essere attive, in regola con l’iscrizione al Registro delle Imprese e con il pagamento del diritto annuale di iscrizione alla Camera di Commercio.

Spese ammissibili
Sono ammissibili le spese relative a:
a) servizi di consulenza;
b) servizi di formazione;
c) acquisto di beni strumentali e servizi (attrezzature tecnologiche, software e servizi informatici), funzionali all’acquisizione delle tecnologie ricomprese nel bando.

Ambiti di intervento (tecnologie)
Gli ambiti tecnologici di innovazione digitale I4.0 ricompresi nel Bando sono:
A) Elenco 1: utilizzo delle tecnologie di cui agli allegati A e B della legge 11 dicembre 2016, n. 232 e s.m.i. inclusa la pianificazione o progettazione dei relativi interventi e, specificamente: soluzioni per la manifattura avanzata; manifattura additiva; soluzioni tecnologiche per la navigazione immersiva; interattiva e partecipativa del e nell’ambiente reale (realtà aumentata, realtà virtuale e ricostruzioni 3D); simulazione; integrazione verticale e orizzontale; Industrial Internet e IoT; cloud
cybersicurezza e business continuità; Big data e analytics; Soluzioni tecnologiche digitali di filiera finalizzate all’ottimizzazione della gestione della supply chain e della gestione delle relazioni con i diversi attori (es. sistemi che abilitano soluzioni di Drop Shipping, di “azzeramento di magazzino” e di “just in time”); Software, piattaforme e applicazioni digitali per la gestione e il coordinamento della logistica con elevate caratteristiche di integrazione delle attività di servizio (comunicazione intra-impresa, impresa-campo con integrazione telematica dei dispositivi on- field e dei dispositivi mobili, rilevazione telematica di prestazioni e guasti dei dispositivi on-field); incluse attività connesse a sistemi informativi e gestionali - ad es. ERP, MES, PLM, SCM, CRM, etc…. - e progettazione ed utilizzo di tecnologie di tracciamento, ad es. RFID, barcode, etc….).
B) Elenco 2: utilizzo di altre tecnologie digitali propedeutiche o complementari a quelle previste al precedente Elenco 1: sistemi di e-commerce; sistemi di pagamento mobile e/o via Internet e fintech; sistemi EDI, electronic data interchange; geolocalizzazione; tecnologie per l’in-store customer experience; system integration applicata all’automazione dei processi.

Contributi previsti
Le agevolazioni saranno accordate sotto forma di voucher. I voucher avranno un importo unitario massimo di euro 10.000,00. L’entità massima dell’agevolazione non può superare il 70% delle spese ammissibili.

Termini e modalità di invio della domanda
Le richieste di voucher devono essere trasmesse esclusivamente in modalità telematica, con firma digitale, attraverso lo sportello on line “Contributi alle imprese”, all’interno del sistema Webtelemaco di Infocamere – Servizi e-gov http://webtelemaco.infocamere.it dalle ore 8:00 del 10/04/2019 alle ore 21:00 del 15/07/2019.

Valutazione delle domande e graduatoria
E’ prevista una procedura a sportello valutativo secondo l’ordine cronologico di presentazione della domanda. La valutazione delle domande avviene attraverso l’analisi di un business-plan allegato alla Domanda.

Palermo, 30/04/2019

Dott. Roberto Lo Meo