Periferie: ripulite le vie San Giovanni Bosco, Dolce impoverile e Monaco

Periferie: ripulite le vie San Giovanni Bosco, Dolce impoverile e Monaco

attualita
Typography

Bagheria, 24/05/2019 – E’ partita stamani, 24 maggio, una pulizia straordinaria delle aree periferiche della Città. A comunicarlo l’assessore ai Servizi a rete, Angelo Barone che, in sinergia con l’assessore alle Politiche sociali ed alle Periferie, Emanuele Tornatore si sono fatti carico, nell’immediato, di alcune segnalazioni provenienti dai cittadini delle zone interessate.

Si tratta delle aree della zona dell’autoparco comunale in via San Giovanni Bosco, della contrada in via Dolce Impoverile e di contrada Monaco.

Nelle aree sono intervenuti gli operatori della AMB spa, la società multiservizi a totale capitale comunale, che anche con bulldozer e pale meccaniche hanno eliminato decide di sacchetti e rifiuti abbandonati da incivili.

«Questa mattina è partita la pulizia straordinaria delle aree periferiche che in queste settimane hanno sofferto maggiormente per l’emergenza rifiuti: Ci scusiamo per i disagi che in questi giorni hanno dovuto subire i cittadini delle periferie». Lo afferma il sindaco di Bagheria Filippo Tripoli cui si aggiunge l’assessore Barone che prosegue: «Sin da subito abbiamo fatto sopralluoghi e anche grazie alle segnalazioni giunte all’assessore alle Periferie Emanuele Tornatore con il quale lavoriamo in sinergia per il decoro e l’ascolto delle segnalazioni provenienti dalle aree periferiche siano intervenuti con questa operazione di pulizia straordinaria che già da qualche ora sta eliminando le tonnellate di rifiuti accumulate nelle periferie».

L’assessore Barone inoltre conferma che «a breve si potrà tornare ad una situazione di normalità, verrà infatti potenziato il servizio di raccolta differenziata e arriveranno nuovi carrellati, e speriamo di non dover più offrire questo spettacolo indecoroso non solo per i bagheresi ma anche per i tanti visitatori che si trovano nella nostra città» – conclude l’assessore – per far ciò però è indispensabile anche la collaborazione di tutti i cittadini: le periferie si devono valorizzare e non sporcare».

«Ci appelliamo dunque a tutti i cittadini e alle attività commerciali perché la raccolta differenziata venga fatta in maniera scrupolosa» - concludono gli amministratori.