Sbloccati 10 milioni di euro per la "Casa della Salute"a Bagheria

Sbloccati 10 milioni di euro per la "Casa della Salute"a Bagheria

attualita
Typography

Il ministero della Salute ha inviato alla Regione Siciliana il parere espresso del Nucleo di valutazione degli investimenti con cui si sblocca l’accordo di programma per l’edilizia sanitaria. Sono finanziati interventi per oltre 236 milioni in 42 strutture e ospedali siciliani. Lo rende noto il ministero della Salute.

Si tratta di 42 interventi finanziati così suddivisi: 25 interventi riguardano il potenziamento delle strutture territoriali (realizzazione di PTA, RSA, centri di riabilitazione ecc); 17 interventi sono inseriti nell’ambito delle strutture ospedaliere, riguardano essenzialmente adeguamenti strutturali e impiantistici, acquisizione di tecnologie, miglioramento della funzionalità di pronto soccorsi e sale operatorie.

A Bagheria è previsto l“acquisto di un immobile per accogliere in un’unica struttura distrettuale vari servizi sanitari (Casa della salute)” importo a carico dello Stato pari a .10.368.300 euro. 

Lìimmobile dovrebbe essere con ogni probabilità la struttura dell'ex clinica le Magnolie che allo stato si trova in disuso. Soddisfazione è stata espress adal sindaco di Bagheria Filippo Tripoli che ha riconosciuto che questo risultato arriva soprattutto grazie al lavoro delle passate amministrazioni.

Soddisfazione anche da parte dei deputati bagheresi del M5S:

“Non possiamo che esprimere grande soddisfazione per l’investimento da parte del Ministero della Salute di oltre 10 milioni euro per dare ai cittadini di Bagheria e a quelli del comprensorio una vera e propria casa della salute, con una struttura unica distrettuale in cui allocare i vari servizi sanitari. Il governo del cambiamento sta finalmente dando corso a quanto bloccato da decenni. Morale la Casa della Salute di Bagheria si farà."
A dichiararlo è il deputato regionale del Movimento 5 Stelle all’Ars Salvatore Siragusa, componente della Commissione Sanità a proposito del nuovo programma di investimenti che il Ministero della Salute ha appena comunicato che consentirà all’Asp provinciale di Palermo l’acquisto di un immobile a Bagheria dove far nascere la Casa della Salute. Il ministro della Salute Giulia Grillo ha infatti annunciato lo sblocco di ben 236 milioni di euro da parte del Nucleo di valutazione degli investimenti per 42 strutture sanitarie e ospedali siciliani. Un plauso arriva anche dalle portavoci nazionali Caterina Licatini e Vittoria Casa. “Da quando sono stata eletta e da farmacista - spiega la deputata Licatini - una delle mie priorità è stata quella di interloquire con gli uffici del Ministero della Salute, per verificare la situazione dei fondi destinati all’edilizia sanitaria, rimasti troppo a lungo nelle casse dello Stato. A differenza della Sicilia e di qualche altra regione meridionale, infatti, nel resto del territorio italiano queste somme sono state spese già da tempo, intervenendo sulle strutture sanitarie. Adesso tocca finalmente alla Sicilia”.
"Sono felice di apprendere - spiega la deputata Vittoria Casa - che con lo sblocco dei fondi destinati alla casa della salute di Bagheria la nostra città avrà finalmente una struttura all'avanguardia in grado di garantire i servizi ai cittadini".
"Vigileremo - concludono i tre portavoce bagheresi - affinché la Regione sia conseguente pronti a collaborare con tutte le istituzioni perché Bagheria e i suoi cittadini possano avere servizi sanitari efficienti e vicini."