4 vantaggi fondamentali dello svapo

4 vantaggi fondamentali dello svapo

attualita
Typography

4 vantaggi fondamentali dello svapo

Cambiare le abitudini, dimostrando grande adattamento: durante il lockdown gli italiani si sono distinti per la loro capacità di trovare nuovi spazi tra le mura domestiche e cambiare le loro consuetudini.

Questa capacità può essere anche sfruttata per migliorare alcune abitudini consolidate. Secondo gli ultimi dati messi a disposizione dall’Istituto Superiore di Sanità, in Italia ci sono ben 11,6 milioni di fumatori (il 22% dell’intera popolazione) e circa 900mila consumatori (abituali e occasionali) di sigarette elettroniche. Numeri che fanno riflettere e che dovrebbero spingere molti italiani a prendere in considerazione l’idea di cambiare e passare una volta per tutte allo svapo, valutando una lunga lista di vantaggi.

4 vantaggi dello svapo
Il primo, il più ovvio, è quello che aiuta a smettere di fumare sigarette tradizionali. Lo dimostrano ormai diversi studi internazionali, tra cui uno studio condotto dall’Università di Pittsburgh, secondo il quale l’uso delle sigarette elettroniche sembra essere coerentemente associato con una più bassa dipendenza da nicotina rispetto ai fumatori di sigarette da combustione.
Un altro punto di forza dello svapo è la sua versatilità e capacità di andare incontro a tutti i gusti, grazie ai liquidi della sigaretta elettronica: si possono trovare sui siti di riferimento come Blu, ad esempio, su cui è possibile visionare l’intera gamma e trovare quelli più adatti alle proprie esigenze. Dai gusti fruttati fino ad arrivare a quelli cremosi, le possibilità sono molteplici.
Un altro dei vantaggi delle e-cig – soprattutto rispetto a cerotti, gomme da masticare e pastiglie – è che nel percorso per smettere di fumare, queste mantengono la solita gestualità, come l'abitudine di metterla tra indice e medio, il contrasto di colore tra la cartina bianca e il filtro giallo, il contatto con le labbra. Infine, le sigarette elettroniche non provocano la combustione di tabacco e carta, e quindi nemmeno la produzione di catrame e decine di sostanze fortemente cancerogene. In sostanza, non produce fumo: quella classica nuvola è semplicemente un fenomeno di vaporizzazione e deriva esclusivamente dall'acqua, che porta con sé tutte le sostanze volatili, che vengono poi percepite in bocca.

Come scegliere i liquidi dell’e-cig
Come si diceva, le e-cig sono sempre più comuni e per tutti i gusti. Dipende dai liquidi che si scelgono, in base alle proprie preferenze ed esigenze. Per trovare quello ideale, non c’è che l’imbarazzo della scelta. In vista dell’estate si possono cominciare a valutare i “fruttati”, perfetti per la bella stagione, così come i “freschi”, al sapore di menta o liquirizia, mentre per i più golosi esistono anche aromi “dolci” oppure i “cremosi”. Chi sta pensando allo svapo per tentare di abbandonare il vizio del fumo, invece, può optare inizialmente per gli aromi “tabaccosi”, quelli che ricordano il sapore della tradizionale sigaretta, per poi progressivamente sfruttare la vasta scelta per abbandonare totalmente il fumo classico. Ce ne sono davvero di ogni genere