Venerdì 17 a Terrasini: Parchi e Riserve in Sicilia. Tutela, fruizione e nuovi modelli di gestione

attualita
Typography
Presso l'Hotel Cala Rossa di Terrasini il 18 settembre 2010, si svolgerà, con l'organizzazione dei GRE - Gruppi Ricerca Ecologica, in collaborazione con l'ISSPE, Istituto Siciliano Studi Politici ed Economici, e con il patrocinio dell'Assessorato Regionale Territorio ed Ambiente, un convegno di Studi sul tema "Parchi e Riserve in Sicilia.
Tutela,fruizione e nuovi modelli di gestione".

Al Convegno - che sarà preceduto da una Commissione di studio dei GRE e dell'ISSPE sulla tutela e la fruizione dei beni culturali ed ambientali relazioneranno, tra gli altri, i Prof. Umberto Balistreri, Presidente Nazionale dei GRE (Nuovi criteri di gestione delle aree protette), Mario Lo Valvo ( La fauna selvatica nelle aree protette), Carolina Di Patti, (Patrimonio paleontologico delle Riserve della Piana di Carini), Rosario Grasso,(La ricerca biospeleologica nella Grotta della Molara), Paola Gianguzza,(Monitoraggio
dei popolamenti ittici presenti nei caulerpeti alloctoni siciliani),Wanda Cortese, (La normativa sulle aree protette siciliane, ), Tommaso Romano,( Il patrimonio immateriale fra simboli e miti) , Carlo Pollaci, (Piani di sistemazione nelle aree naturali protette), i dirigenti regionali Francesco Gendusa, (La gestione delle Aree Protette in Sicilia), Claudio Paterna, (I parchi archeologici ed antropologici nella nuova gestione dei beni culturali), i giornalisti Vincenzo Prestigiacomo, Marina Mancini,Mimmo Carnevale, Alfonso Lo Cascio.

Il Convegno, oltre ad affrontare le principali tematiche connesse all'attività di tutela e di ricerca - di particolare rilevanza scientifica gli studi in corso presso la Grotta della Molara e riguardanti alcuni invertebrati ed nuova specie di Coleottero e il monitoraggio, attualmente in corso ,sui caulerpeti alloctoni, presenti nel Mediterraneo ed , in particolare, in alcune Aree Marine Protette - insisterà, con il coinvolgimento di altri enti gestori di parchi e riserve, sulla necessità di risistemare il quadro normativo sull'ambiente in Sicilia e di individuare un concreto nuovo percorso gestionale delle aree protette, iniziato già con le "convenzioni uniche".


PROGRAMMA DEI LAVORI

Venerdì 17 settembre 2010

0re 10,00

Visita guidata alla Riserva Naturale Orientata "Grotta della Molara".

Ore 16,00

Commissione di studio dei GRE e dell'ISSPE sulla tutela e la fruizione dei beni culturali ed ambientali
(Gaspare Serra, Presidente Regionale GRE Lombardia; Marcello Balistreri, Presidente Regionale GRE
Emilia Romagna; Massimo Guido Conte, Presidente Regionale GRE; Marche; Michele Castaldo, Presidente
Regionale GRE Campania;Tommaso Romano, Vicepresidente dell'ISSPE; Francesco Meccia, Presidente
Regionale GRE Sicilia; Riccardo Tomasello, Vicepresidente Nazionale dei GRE, Salvatore Angelieri, Giuseppe
Pizzolato GRE Sicilia).

Sabato 18 settembre 2010

ore 9,30

Introduzione ai lavori

Dott. Bartolo Corallo, Presidente Provinciale dei Gruppi Ricerca Ecologica.

Prof. Umberto Balistreri, Presidente Nazionale dei Gruppi Ricerca Ecologica e Direttore Generale dell'Istituto Siciliano Studi Politici ed Economici.

Prof. Mario Lo Valvo, Dipartimento Biologia Animale Università degli Studi di Palermo, La fauna selvatica nelle aree protette.

Dott.ssa Carolina Di Patti, Conservatore Museo Geologico "G.G.Gemmellaro", Università degli Studi diPalermo, Patrimonio paleontologico delle Riserve della Piana di Carini.

Arch. Carlo Pollaci, Piani di sistemazione nelle aree naturali protette con particolare riferimento a Grotta della Molara e Grotta dei Puntali.

0re 10,30

Coffee break

Prof. Rosario Grasso, Dipartimento di Biologia Animale Università degli Studi di Catania, La ricerca biospeleologica nella Grotta della Molara.

Prof.ssa Paola Gianguzza, Dipartimento Biologia Animale Università degli Studi di Palermo, Monitoraggio dei popolamenti ittici presenti nei caulerpeti alloctoni siciliani.

Dott. Giuseppe Monteverde, Presidente Associazione Jonathan Il progetto Orca, Osservazione Ravvicinata Cetofauna in Ambiente libero.

Dott. Francesco Gendusa, Dirigente Assessorato Regionale Territorio ed Ambiente, La gestione delle Aree Protette in Sicilia

Ore 16,00

Prof.ssa Wanda Cortese, docente Legislazione Beni Culturali Università degli studi di Palermo e componente del Consiglio Regionale per la Protezione del Patrimonio Naturale , La normativa sulle aree protette siciliane

Prof. Claudio Paterna , Dirigente Assessorato Regionale Beni Culturali,I parchi archeologici ed antropologici nella nuova gestione dei beni culturali

Dott. Mauro Mannino, Direttore Riserva Naturale "Grotta della Molara", Nuovi modelli di gestione e fruizione delle riserve naturali: l'esempio di "Grotta della Molara".

Dott. Riccardo Tomasello,Vicepresidente Nazionale dei Gruppi Ricerca Ecologica, Le aree naturali protette nell'Anno Internazionale della Biodiversità.

Avv. Gaetano De Santis, Presidente Commissione di Riserva Area Marina Protetta Capo Gallo -Isola delle Femmine,Tutela e fruizione delle aree marine protette

Prof. Tommaso Romano, Vicepresidente dell'Istituto Siciliano Studi Politici ed Economici e della Fondazione Culturale "Ignazio Buttitta", Il patrimonio immateriale fra simboli e miti

Francesca Aiello, Gruppi Ricerca Ecologica Palermo, L'utilizzo del web nella gestione delle aree protette

Prof. Antonino Pisciotta, Presidente Gruppi Ricerca Ecologica Enna, Per un recupero dei beni culturali ed ambientali. Il castello di Tavi.

Dott. Vincenzo Anselmo, La frequentazione antropologica della Grotta della Molara e della Grotta dei Puntali.

Informazione e Aree protette:

Interventi di:

Prof. Vincenzo Prestigiacomo, La Sicilia.

Marina Mancini, Il Quotidiano di Sicilia.

Dott. Mimmo Carnevale, Ambiente 2000.

Dott. Alfonso Lo Cascio, Espero.

Domenica 19 settembre 2010

0re 9,00

Visita guidata Grotta dei Puntali (Carini)

0re 12

Approvazione del documento finale sulla problematica delle Aree Protette e conclusione dei
lavori.

Sono stati invitati a partecipare L'Azienda Regionale Foreste Demaniali, gli Enti gestori delle Riserve Naturali WWF, Legambiente, CAI, Italia Nostra,LIPU, Rangers d'Italia, CUTGANA, gli Enti Parco, i Sindaci dei Comuni di Bagheria, Capaci, Carini, Cinisi, Isola delle Femmine,Partinico, Terrasini .