Questa mattina una cinquantina di dipendenti dell'Hotel Zagarella, hanno menifestato davanti alla struttura alberghiera per protestare contro l'atteggiamento della nuova società di gestione, la P.K. Sicily, che ha disertato il tavolo della trattativa convocato dai sindacati e dall'Ispettorato del Lavoro per valutare il futuro dell'azienda.

Leggi tutto...

Venerdì scorso, con la simbolica posa delle prime "balate", è arrivata ad un importante appuntamento, la vicenda del progetto di "riqualificazione" del Corso Umberto.
Leggi tutto...

Intorno alle 4 di questa mattina a Bagheria in Via Roccaforte, in una palazzina di recente costruzione, un pensionato che aveva lavorato prima come infermiere e successivamente come amministrativo presso l'Ospedale Civico di Palermo, e che aveva da tempo lasciato l'attività lavorativa, Francesco Schillaci di anni 64, in uno "stato confusionale", così come egli stesso ha dichiarato agli inquirenti, ha chiuso a chiave in una stanza le due figlie maggiorenni ed ha tentato di accoltellare la moglie R. M. Marcianò di anni 58, funzionario del Comune di Villabate che è riuscita a divincolarsi, fuggendo poi nelle scale del condominio ed a lanciare successivamente l'allarme.

All'arrivo quasi contemporaneo di Carabinieri e Polizia l'uomo si è consegnato senza opporre alcuna resistenza; nel frattempo i militari liberavano le figlie, che continuavano disperatamente a percuotere le porte a pugni e calci.

La donna, con ferite e abrasioni in varie parti del corpo, è stata ricoverata e medicata all'Ospedale Civico di Palermo e già in tarda mattinata è stata dimessa.

Pare che Schillaci soffrisse di crisi depressive.

Altri articoli...