Aspra: petizione per il depuratore

cronaca
Typography

Una petizione firmata da oltre mille cittadini della frazione marinara di Aspra, è stata inviata all'unità operativa, servizio fognario e depurativo, dell'assessorato Territorio e Ambiente,

per evidenziare le maleodoranti esalazioni che provengono dal depuratore, rendendo l'aria irrespirabile. Sono stati lo stesso sindaco Biagio Sciortino e il suo vice Leonardo Passarello, a seguito di un incontro con la responsabile dell'unità operativa Silvia Coscienza, ad inviare la nota, sollecitando l'assessorato per l'accelerazione del progetto di adeguamento del depuratore comunale alle recenti norme in materia di depurazione, L. 152/2006.


Il progetto, attualmente al vaglio della conferenza dei servizi, presso l'ufficio del genio civile di Palermo, prevede l'ottimizzazione del depuratore attraverso le più avanzate tecnologie, per una spesa di circa 8 milioni di euro.

Il problema dei cattivi odori sulla litoranea asprense, si trascina da anni, senza che nessun intervento abbia mai prodotto risultati apprezzabili.

Il vice-sindaco di Bagheria Passarello, ha però dichiarato: "Manterremo le promesse fatte ai cittadini di Aspra, risolveremo il problema".