Bagheria: rubava energia elettrica per coltivare marijuana, colombiano arrestato dai Carabinieri

cronaca
Typography

Nel pomeriggio di ieri martedì 13 giugno, i Carabinieri della Stazione di Bagheria, nel corso di un servizio finalizzato alla repressione dei reati in materia di stupefacenti, hanno tratto in arresto SPATARO Daniel Alberto, colombiano classe 1989, di fatto domiciliato a Bagheria e volto noto alle forze dell’ordine, per i reati di coltivazione illecita di sostanze stupefacenti e furto aggravato di energia elettrica.


Il giovane, infatti, aveva allestito all’interno della propria abitazione una vera e propria serra attrezzata con tutta la strumentazione necessaria per la coltivazione di “marijuana”, come lampade alogene ed un impianto di refrigerazione: il tutto era stato collegato in maniera fraudolenta al contatore elettrico del proprio appartamento che, per l’occasione, era stato manomesso per evitare eccessivi consumi.
Nel corso della perquisizione domiciliare, i militari hanno altresì rinvenuto occultati circa sette grammi di “marijuana” già pronta per il consumo nonché circa cinque grammi di “hashish”.
Al termine delle formalità di rito il giovane è stato sottoposto al regime degli arresti domiciliari presso la propria abitazione in attesa del rito direttissimo disposto per la mattinata odierna presso il Tribunale di Termini Imerese, all’esito del quale l’arresto è stato convalidato e sono stati disposti gli arresti domiciliari.