Lieto fine per la vicenda della studentessa diversabile di Santa Flavia. Il Comune delibera l'acquisto del montascale.

cronaca
Typography

"Sono felice di poter comunicare che la battaglia per la piccola diversabile di Santa Flavia è stata vinta.


A seguito della diffida avanzata formalmente dal mio studio legale nel mese di gennaio, il Comune di Santa Flavia ha finalmente deliberato l'acquisto e la posa di n. 1 servoscala a pedana da installare presso la scuola media di Porticello.Non appena il servoscala sara' montato (e si spera che i tempi tecnici siano brevi), la mia piccola amica potrà, con sua grande gioia, accedere alle aule multimediali ed ai laboratori scientifici.
È una battaglia vinta per la mia assistita, ma non solo.
Il servoscala è un bene per la scuola, per tutti i bambini che si trovano in condizioni di impossibilità a salire le scale.
Una vittoria importante per l'abbattimento delle barriere architettoniche.
Quello che spiace davvero è che, ancora oggi, si debba procedere legalmente per ottenere cio' che è sacrosanto: il diritto allo studio ed all'inclusione. Parliamo di diritti sanciti costituzionalmente e previsti da innumerevoli normative. Non dovrebbe servire un avvocato per ottenerli.
I genitori da molti mesi chiedevano che il Comune provvedesse a risolvere il problema, ma invano. A loro il plauso di non essersi arresi e di aver continuato a lottare per i diritti della figlia".

Avv. Valeria Balistreri