La Polizia sventa un suicidio nel Rettifilo di Bagheria

cronaca
Typography

Tragedia evitata lo scorso 19 marzo nel Rettifilo Bagheria- Aspra grazie al coraggio e alle capacità degli agenti del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Bagheria.

 Intorno alle 14,30 arrivava al 113 una telefonata da parte di un ragazzo che diceva di avere intenzioni suicide.

L'operatore ha quindi immediatamente allertato le volanti in servizio cercando di carpire dal ragazzo informazioni sulla sua posizione.

Dopo alcuni minuti gli agenti sono riusciti a rintraccialrlo sul rettifilo Bagheria- Aspra all'altezza dell'antica cava di tufo. Il giovane era cavalcioni ad un muretto alto circa un metro, pericolosamente sporto verso un baratro di una trentina di metri, dove appunto sorgeva la vecchia perriera. 

Gli agenti si sono avvicinati con cautela, cercando di rassicurare il giovane, e con una sapiente opera di  persuasione, sono alla fine riusciti ad agguantare il ragazzo portandolo in salvo. 

Il giovane, pasticcere disoccupato d Bagheria, ha raccontato agli agenti i suoi problemi personali, dovuti in particolar modo all'assenza di un lavoro per se e la sua compagna e il non poter di conseguenza porvvedere ai bisogni del figlio. Dopo essere stato tratto in salvo il giovane è stato accompagnato al Commissariato di Ps di Bagheria dove si è ricongiunto con i propri familiari.