A scuola con Guttuso: arte e impegno sociale

cultura
Typography


Martedì 27 maggio, la Scuola “Tesauro” di Ficarazzi premia gli alunni vincitori della 1^ edizione del Concorso Premio Renato Guttuso - Arte, valori, impegno sociale -, realizzato con il patrocinio dei Comuni
di Ficarazzi, Bagheria e dell’Ufficio Scolastico Regionale per la Sicilia.
La proposta pedagogica, presentata dal Dirigente Scolastico dell'Istituto, Gabriella Filippone, vuole offrire agli alunni e ai docenti della scuola primaria l’occasione di esplorare i modi in cui il mondo dell’arte, e in particolare della pittura, guarda alla vita dell’uomo, affrontando temi e problematiche “forti” come quelli della guerra, dell’amore, del lavoro, del dolore, della libertà, della morte…

L’idea del concorso è quella di analizzare ogni volta una tematica precisa, esplorando le opere di pittori nazionali e internazionali che come Guttuso sviluppano e affrontano tale tematica con stili e approcci diversi e originali.

Quest’anno il viaggio dei bambini dentro le opere d’arte ha affrontato un tema molto impegnativo e attualissimo: la guerra.
Gli alunni delle scuole siciliane che hanno aderito al Concorso, hanno realizzato percorsi di ricerca, esplorazione e manipolazione di opere di artisti come Picasso, Sassu, Chagall che, come Renato Guttuso, hanno affrontato il tema doloroso della guerra .

Dall’ analisi critica e interpretativa si è passati all’intervento creativo e innovativo che ha portato alla produzione di “nuove opere d’arte” inedite, nate dalla manipolazione e dall’elaborazione delle opere originali: così, ispirandosi all’opera di Luigi Sassu “I martiri di Piazzale Loreto” è nato il quadro “Memoria e futuro” e ancora “Algeria” di Renato Guttuso ha ispirato la creazione del quadro “Il dolore”, realizzati dagli alunni del C. D. di Casteltermini.
In occasione della manifestazione conclusiva del Concorso sarà data agli alunni la possibilità di realizzare un’estemporanea di pittura all’interno di laboratori guidati da “veri” artisti contemporanei siciliani: i pittori Carlo Puleo e Giovanna Amorelli, insieme ad alcuni insegnanti-esperti della Scuola Tesauro, fra cui Salvo Aleo, Silvana Carlino e Fabio Bongiorno, guideranno gli alunni all’interno di brevi stage di pittura finalizzati ad “inquadrare la realtà con l’occhio del pittore” .


Al termine della cerimonia di premiazione delle opere vincitrici (ore 16.00 presso il Plesso Scolastico di Via dell’Aria a Ficarazzi), sarà offerta anche l’opportunità di visitare la mostra su Renato Guttuso “La potenza dell’immagine 1967/1987”, allestita al Museo Guttuso di Villa Cattolica a Bagheria.




(nella foto, Gabriella Filippone, dirigente scolastico)