L'Intergruppo Bagheria 2.0: "Perché l’amministrazione Cinque non restituisce i soldi ai cittadini?"

Politica
Typography

Nelle settimane scorse, il Sindaco Patrizio Cinque, l’assessore Fabio Atanasio ed il responsabile del servizio rifiuti hanno comunicato tramite varie testate giornalistiche che nell’anno 2016 il costo dei rifiuti è diminuito sensibilmente rispetto al 2015.

Nel 2015 il costo dei rifiuti è stato pari ad € 8.512.108,34 mentre nel 2016 è stato pari ad € 7.902.972,65.

Il Dpr 158/1999 art. 2 comma 2, impone espressamente di approvare tariffe in grado di garantire il gettito necessario alla copertura di tutti i costi afferenti al servizio di gestione dei rifiuti.

Inoltre tale principio vieta al Comune di fare proprie eventuali maggiore entrate rispetto a quelle preventivate al momento dell’approvazione delle tariffe.

Nonostante la normativa sia abbastanza chiara, secondo i dati forniti “dalla triade”, il Sindaco ha dichiarato che sostanzialmente i cittadini hanno pagato più di quanto fosse necessario, infatti come intergruppo consiliare Bagheria 2.0 -composto dai consiglieri Giuseppe Cangelosi, Maddalena Vella, Massimo Cirano, Angelo Barone e Filippo Maria Tripoli- abbiamo presentato una mozione che chiedeva espressamente di restituire ai cittadini le somme pagate in più.

Stranamente il gruppo consiliare del Movimento 5 stelle, sulla base della posizione assunta dall’assessore al bilancio Maria Laura Maggiore, ha votato contro la mozione che chiedeva appunto il rimborso delle somme.

A questo punto la domanda nasce spontanea, il risparmio c’è realmente oppure no?

A tal proposito nelle prossime settimane inizieremo una ulteriore attività ispettiva per capire realmente se i conti tornano o meno, poiché abbiamo più di un motivo per ritenere che il Sindaco Patrizio Cinque e la sua giunta non abbiano alcuna idea delle reali situazioni economiche finanziarie dell’ente.

Intanto continuiamo a non avere alcun bilancio ma siamo ancora ancorati al bilancio relativo all’annualità 2014.

Intergruppo Bagheria 2.0