Riflessioni sulle elezioni- di Giorgio Castronovo

Riflessioni sulle elezioni- di Giorgio Castronovo

Politica
Typography

Alle Signore ed ai Signori
Candidati alla carica di Sindaco della Città di Bagheria
Gentilissime e Gentilissimi Candidati,
Colgo l’occasione per augurarVi un buon e leale lavoro per questa campagna elettorale che oramai è alle porte e si preannuncia particolarmente “calda”.


Siete accomunati, paradossalmente, da tante cose. Sicuramente la più importante è il fatto che in questo momento così difficile, vi proponete per amministrare la nostra città, mettendovi in discussione ed andando alla ricerca di un consenso tra i cittadini, che sono stanchi, disincantati e delusi.
I programmi sembrano tutti gli stessi. D’altronde le criticità della nostra città mica cambiano colore politico, ma rimangono li. Forse ci sarà una proposta diversificata di soluzioni ma vedremo ..…………...
Su un tema in particolare mi permetto di intervenire e sul quale, in maniera poco modesta anzi affatto modesta, penso di potere essere punto di riferimento,
LO SPORT
Mi permetto di portare un esempio di una città siciliana, capoluogo di provincia, Catania, città a fortissima vocazione sportiva. Il Sindaco, nella composizione della sua giunta chiama all’assessorato allo sport il Presidente Regionale della Federazione Italiana Nuoto, Sergio Parisi, persona che conosce la città, gli impianti e le problematiche ma soprattutto uomo fuori dagli schemi politici .
Soltanto chi non conosce lo sport nelle sue sfaccettature può pensare che lo sport non sia fonte di volano economico.
Bagheria lo scoprirà ad agosto, quando al palazzetto dello sport verrà organizzata qualcosa con la federazione regionale che ho l’onore di presiedere.
Sport significa anche adeguamento degli impianti sportivi e conoscenza delle norme che finanziano gli interventi da fare nelle strutture;
Sport significa sistemazione normativa di un regolamento per l’utilizzo degli impianti sportivi delle scuole;
Sport significa organizzazione di eventi che hanno ricaduta economica nella città;
Sport significa cultura sportiva…, rispetto delle regole
Dalla mountain bike alla pallavolo, passando per la boxe, per l’atletica, per il basket, per il calcio e per tutte le discipline sportive affiliate al CONI
I lavori di sistemazione delle tribune, degli spogliatoi, l’adeguamento dell’impianto di illuminazione dello stadio comunale di Bagheria, stessa cosa lo stadio comunale di Aspra, il regolamento le palestre scolastiche, la gestione diretta del Palazzetto dello sport, sono alcune dei problemi che la nuova amministrazione deve affrontare. Ed è per questo che offro la mia disponibilità a fare l’ASSESSORE ALLO SPORT della mia Città a prescindere dal colore politico della nuova amministrazione.
La provocazione è palese ed evidente, spetta a Voi candidati ora scegliere persone competenti per amministrare la nostra città.
Infine devo sottolineare un comportamento politico anomalo almeno nella città di Bagheria.
Ci sono PERSONE che non hanno esitato a mettersi nuovamente in gioco nonostante sono stati già primi cittadini, si parlo proprio di Biagio, si di Biagio Sciortino, mio Amico e di cui sono orgoglioso di esserlo. Gli veniva facile candidarsi a Sindaco , d’altronde LUI lo è stato, e la cultura politica vigente avrebbe voluto che si sarebbe potuto candidare solo alla carica di Sindaco. LUI no, rompendo schemi vecchi obsoleti e superati, ha preferito, insieme ai suoi ragazzi di Bagheria Popolare, mettersi in gioco, ha fatto un ulteriore atto di amore per la sua città ed un atto di rispetto verso i suoi ragazzi, si candiderà al Consiglio Comunale.
Ancora una volta ci hai sorpreso .
Care Signore e Signori candidati, non dimenticate, prima di tutto avete avversari politici e non nemici e paradossalmente dovete essere uniti perchè AMARE BAGHERIA non deve essere un slogan, amare Bagheria è un atto di amore incondizionato.
Giorgio Castronovo

BAGHERIA 13 MARZO 2019