Alfabeto baarioto dei luoghi: piazza del Purgatorio, di Paolo Di Salvo

Storia Locale - Documenti
Typography

Cercando di stare al passo degli amici che mi hanno preceduto, cercherò di dare un piccolo contributo alla ricostruzione delle vicende di uno dei luoghi simbolo della vecchia Baaria

la piazza antistante la chiesa dell’Immacolata – Miseremini (delle Anime Sante).

 

Le fonti riferiscono che al principio del 1700 la chiesa, piccola e semplice, era chiamata del Purgatorio o delle Anime Sante; il nome di Chiesa del Miseremini viene assunto all’atto dell’elevazione a Parrocchia.

La piazza antistante, oggi denominata piazza Giuseppe Cirrincione (1863-1929), deve necessariamente essere stata intestata all’illustre concittadino solo dopo la sua scomparsa.

E prima?

L’elenco delle strade interne del comune approvato dalla giunta municipale nel 1911 riporta, al n.109, “piazza del Purgatorio”; mi pare possano sussistere ragionevoli certezze del fatto che stiamo sempre parlando della stessa piazza.

Supposto quindi che la denominazione precedente fosse “piazza del Purgatorio”, come si presentava la piazza agli inizi del novecento?

Una vecchia cartolina ce la mostra con al centro un piccolo monumento: un busto su piedistallo di Padre Francesco Castronovo (1839-1899), oggi non più presente (il busto scompare già in una cartolina databile attorno al 1950).

 

 

Non so quando, o perché, il busto sia stato rimosso, ma non è sparito: si trova infatti nella casa comunale di C.so Umberto 1°, accanto all’ufficio del difensore civico.

Ironia della sorte?

busto su piedistallo di Padre Francesco Castronovo

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


Chi è Online PAGE

Abbiamo 630 visitatori e nessun utente online