Serie A, come sta andando l’ex Palermo La Gumina?

Serie A, come sta andando l’ex Palermo La Gumina?

sport
Typography

Gennaio ha come sempre sparigliato le carte della Serie A, fra nuovi arrivi e partenze, con un mercato di riparazione decisamente più scoppiettante rispetto ad altri anni. Oltre a stelle e volti noti come Zlatan Ibrahimovic (il cui futuro è incerto) però, questa sessione di calciomercato invernale ha visto altri movimenti interessanti, riguardanti ad esempio alcune giovani promesse mai esplose del tutto, e a caccia di un nuovo inizio.

In tal senso, non potremmo non citare un astro nascente del calcio palermitano: Antonino La Gumina, soprannominato a Palermo “U Biunnu”, da promettente primavera rosanero alla Serie A. La Gumina ha deciso di trasferirsi dall'empoli alla sampdoria in realtà con 2 anni di ritardo, visto che i blucerchiati erano stati ad un passo dal suo ingaggio già nel 2018.

La Gumina fatica anche alla corte di Ranieri

Antonino La Gumina è da poco arrivato alla corte di Ranieri, ma fatica a trovare spazio, nonostante il mister lo tenga in grande considerazione. “U Biunnu” è stato preso soprattutto per le sue qualità in fase di ripartenza, dunque per alimentare i contropiedi dei blucerchiati, ma la chiamata in A mette indubbiamente pressione al ragazzo. Il tempo per farsi notare non manca, sebbene l’età non sia più quella di una giovanissima promessa: a 24 anni, infatti, è arrivato il momento di farsi valere anche in un campionato difficile come la massima serie. Per chi ama scommettere sul calcio, attenzione ai pronostici sui principali bookmaker come William Hill della prossima giornata: Ranieri potrebbe lanciare La Gumina già contro il Verona, visto che la Sampdoria è data leggermente favorita. Potrebbe essere dunque l’occasione giusta per mettersi in luce, anche perché Quagliarella comincia a pagare dazio all’anagrafe, e la Samp è a caccia di un valido sostituto per il futuro.

La Gumina, tra difficoltà di inserimento e concorrenza

Ranieri si aspetta molto da La Gumina, augurandogli di riprendere la rotta interrotta dal suo addio al Palermo. I due anni ad Empoli hanno regalato al ragazzo soltanto piccoli scampi di soddisfazione, ma soprattutto voglia di rivalsa. La crescita di Antonino sembra essersi bruscamente interrotta, ma non tutto è perduto: dipende però da lui, perché le qualità non gli mancano di certo.

Naturalmente la strada non è in discesa, perché deve convivere con un mostro sacro come Quagliarella, seppur ultimamente contestato, ma anche con Gabbiadini, entrambi titolarissimi dell’attacco blucerchiato. E il momento non è particolarmente adatto per tergiversare, vista la difficile situazione della Samp, quartultima in classifica. In sintesi, se ci sarà spazio per gli esperimenti, questo spazio sarà molto ridotto, e La Gumina dovrà cercare di approfittare di ogni minuto messogli a disposizione da Ranieri.

 

Chi è Online PAGE

Abbiamo 254 visitatori e nessun utente online