Ficarazzi: Il cane sporca, la guardie zoofile fanno la multa al padrone

le brevi
Typography

Una convenzione tra Comune di Ficarazzi, Polizia Municipale e il Nucleo Operativo dell’Associazione Guardia Rurale Ausiliaria in acronimo N.O.G.R.A. riconosciuta dal Ministero dell’ambiente e della tutela del territorio e mare permetterà di continuare a vigilare su tutto il territorio comunale per tutelare il decoro urbano nel rispetto degli animali.

L’amore per gli animali non può prescindere dal rispetto ambientale e dal decoro urbano. È questo il senso della prosecuzione della convenzione stipulata tra Comune, Polizia municipale e N.O.G.R.A. Regionale Sicilia. Riparte da oggi la continuazione della convenzione stipulata il 25 ottobre 2016 con la nuova amministrazione comunale di Ficarazzi. Un accordo che vedrà scendere letteralmente in campo una trentina di Agenti Zoofili volontari muniti di un titolo di Polizia rilasciato dalla Prefettura di Palermo con funzione di Polizia Giudiziaria, ossia per l'attività di prevenzione e repressione dei reati per lo svolgimento di servizi di tutela degli animali e dell'ambiente ( Legge 20 luglio 2004, n. 189 art. 6 c.2). Avranno moduli per le contravvenzioni, pronti quindi a multare chi non pulisce le deiezioni del proprio cane. Niente di nuovo dal punto di vista normativo: l’Ordinanza Sindacale Comunale nr.6 del 11 febbraio 2014 che prevede sanzioni per i padroni che non puliscono gli escrementi dei propri amici a quattro zampe, o che si facciano trovare in giro con il cane al guinzaglio ma senza sacchetto per raccogliere eventuale escremento. Si occuperanno del recupero dei cani randagi e il relativo supporto nelle strutture zoofile d’accoglienza convenzionate con il comune.

Il risultato è visibile a tutti e commentato spesso attraverso i social network con le diverse lamentele dei cittadini ficarazzesi . Il decoro urbano è spesso minato visibilmente dalla mancanza di civiltà delle persone e ad essere penalizzati – oltre alla città, in termini di vivibilità – sono gli animali stessi. «Se una città è piena di escrementi di cane – commenta il Comandante Regionale Sicilia del N.O.G.R.A. Dirigente Principale Fiorella Maurizio – è normale che chi non ha animali associ il cane alla sporcizia e quindi incominci a nutrire un certo fastidio. Fastidio che alimenta disprezzo e innesca un circolo vizioso che porta solo a danneggiare l’animale che alla fine non ha alcuna colpa, perché chi ama un cane si prende anche la responsabilità di pulire i suoi escrementi».
Ecco quindi che il N.O.G.R.A. non poteva che accogliere anche con favore la proposta del Sindaco Avv. Martorana Francesco Paolo: unire le forze con i vigili urbani anche sull’aspetto ambientale per i rifiuti, tutto per fare rispettare il decoro urbano. Trenta appunto i volontari che saranno riconoscibili dalla divisa o dalla pettorina dell’associazione oltre che dal tesserino di riconoscimento. Incominceranno a girare per le vie del paese pronti a multare chi manca di senso civico specialmente quelli che da un periodo di tempo vengono a buttare immondizia da altri paesi limitrofi. Azioni ritenute necessarie per non gravare sui bilanci del comune a causa del maggiore tonnellaggio di spazzatura da portare in discarica.