Strage di Casteldaccia, il Procuratore Cartosio: "Sarà un’inchiesta lunga, servono risorse per le demolizioni"

le brevi
Typography

"Temo che sarà un’inchiesta lunga" - lo dichiara al Tgr Rai Sicilia il procuratore di Termini Imerese Ambrogio Cartosio, titolare dell’inchiesta sulla tragedia del maltempo a Casteldaccia di sabato scorso, dove sono morte nove persone.

"Stiamo esaminando numerose carte e pratiche, sequestrate al Comune - spiega -. L’area in cui si trova il villino è stata sottoposta a sequestro. Questo è necessario per i dovuti accertamenti".

La Procura di Termini Imeresesta indagando per disastro colposo e omicidio colposo al momento a caricodi ignoti. Gli accertamenti sembrano incentrarsi sul fenomeno dell’abusivismo edilizio e il sitema di connivenze.

"In molti casi - sottolinea il magistrato - c'è stata una certa compiacenza nei confronti degli abusivi. Ma c'è anche un problema tecnico di non poco conto, che è il reperimento delle risorse per le demolizioni. Bisognerebbe istituire un fondo che contenga le risorse per procedere alle demolizioni, un fondo da mettere a disposizione delle Procure"