Erasmus alla Scianna in Ungheria, Portogallo, Olanda, Polonia e Francia

le brevi
Typography

Si apre un altro anno all’insegna dell’Erasmus per la scuola Media Ciro Scianna di Bagheria, che ha già permesso, tra KA1 e KA2, la mobilità di 46 docenti e 21 alunni e che quest’anno ha tra le sue mete: Ungheria, Portogallo, Olanda, Polonia e Francia per altri 18 docenti e 24 alunni. 

Si è concluso, intanto, il progetto Erasmus KA1, New teaching approaches for a smarter Learning experience, che ha permesso la formazione di diciannove docenti (tra cui il Dirigente Scolastico), impegnati in corsi di metodologia, didattica digitale e potenziamento linguistico in Spagna, Belgio, Francia, Inghilterra e Malta. Nello specifico hanno effettuato formazione: cinque docenti di lingue straniere, quattro di lettere per il potenziamento linguistico d'inglese, quattro di Scienze matematiche, due di sostegno e uno di tecnologia, tutti selezionati tenendo presente i bisogni formativi del Piano di Sviluppo europeo dell’Istituzione scolastica. Anche il Dirigente Scolastico, Carmen Tripoli, ha avuto modo di effettuare un corso di formazione sugli ordinamenti scolastici europei e uno di potenziamento della lingua inglese e tutti i docenti coinvolti hanno ottenuto l’Europass mobility. “E’ stata una bellissima esperienza- ha detto il Dirigente Scolastico- che ci ha permesso un importante confronto con tante diverse realtà e arricchito la nostra dimensione europea. La ricaduta di tutti questi progetti ha, inoltre, determinato il potenziamento delle competenze relative alle lingue straniere e digitali per docenti e alunni, incrementando l'inserimento di moduli CLIL nelle varie classi e potenziando tutta la nostra offerta formativa.”
Ha preso il via anche la seconda annualità dei tre progetti Erasmus KA2 che prevedono partenariati e scambi di buone pratiche tra scuole, con mobilità di docenti e alunni e riguardanti l’educazione ambientale, Scienze, Matematica, Coding e Robotica. Il primo progetto Four elements for a green planet! di cui fanno parte, oltre l’Italia, Repubblica ceca e Olanda, ha permesso la mobilità, lo scorso anno, di cinque docenti e dieci alunni ed è prevista un’ultima mobilità per tre docenti e cinque alunni a Maggio in Olanda. Tra gli obiettivi del progetto: far crescere la cultura ambientale, sviluppando anche adeguate conoscenze di Geografia e Scienze e applicare nuove metodologie didattiche digitali attraverso piattaforme di condivisione come il Twinspace. Il secondo progetto, Boost Math, con paese capofila la Francia e partner, oltre l’Italia, anche Lituania, Svezia e Portogallo, ha tra gli obiettivi: incrementare le competenze matematiche, digitali, accrescere l’inclusione utilizzando nuove metodologie didattiche quali la Flipped classroom, studiare e creare nuove metodologie da condividere in un sito ad hoc. Lo scorso anno ha permesso la mobilità di 13 docenti in Lituania, Francia e Svezia e prevede, quest’anno un’ultima mobilità per quattro docenti e quattro alunni nel mese di Marzo in Portogallo.
Il terzo progetto, infine, Coding, Robotic and digital Teaching in Europe, paese capofila, la Polonia, oltre l’Italia, ne fa parte anche l’Ungheria, ha come obiettivi: incrementare le competenze digitali e diffondere Coding e Robotica tra gli alunni. Il progetto ha previsto lo scorso anno, una mobilità in entrata e delle olimpiadi di Robotica in Polonia che hanno coinvolto, con successo, quattro docenti e dieci alunni in uscita. Quest’anno è prevista una mobilità nel mese di febbraio in Ungheria con quattro docenti e otto alunni e una a maggio, ancora con olimpiadi di Robotica presso la scuola capofila, cui parteciperanno quattro docenti e sei alunni. La disseminazione intermedia di questi tre progetti, con un interessante workshop di Robotica a cura della nostra esperta Prof-ssa Claudia Scavuzzo, si terrà a Misilmeri, presso la scuola media Cosmo Guastella, il prossimo 11 Dicembre, con tutte le scuole della rete ambito 21.
mlf