Michele Bartolone (Cisl): Inverosimile lo stato di degrado dei bagni pubblici di Bagheria

le brevi
Typography

'Alcuni nostri pensionati avevano lamentato l'impossibilita' di accedere ai bagni pubblici l'uno,quello di Piazza Garibaldi,perennemente chiuso e l'altro,quello di Piazza IV novembre ,vandalizzato e in uno stato di totale abbandono.

Mai , se non ci fossimo recati sul posto, avremmo potuto immaginare a che punto di degrado si era arrivato ; una situazione che neanche le iperbole piu' esagerate riescono a descrivere, una letterale discesa all'inferno con la scala di accesso completamente ostruita da immondizia di tutti i tipi , odori nauseabondi, rumori inquietanti. .Ci dicono ( noi non siamo riusciti ad andare oltre il primo gradino per manifesta difficolta' e per paura di topi e siringhe ) di porte sfondate, sanitari imbrattati, impianti elettrici scoperti, ratti e quant'altro. Una situazione vergognosa che mette anche a rischio la pubblica incolumita'. Nella stanzetta adiacente all'ingresso ,infatti ,una botola divelta lascia intravedere una fossa piena di acqua di fogna ove, se qualcuno incautamente vi cadesse, difficilmente potrebbe salvarsi. E tutto questo in una zona centralissima del paese, a poche centinaio di metri dalla sede del Comune. Paradossalmente accanto si trova pure un punto di informazione turistica ; non ci sembra ,questa situazione, un bel biglietto da visita per quei turisti che volessero ,non dico avventurarsi a usufruire dei bagni, ma puta caso soltanto a guardare !'

CISL-BAGHERIA

Michele Bartolone