Una mostra fotografica di “Parru cu tìa” nella giornata della memoria

le brevi
Typography

L’associazione culturale bagherese Parru cu Tia organizzerà un evento il possimo 27 gennaio, nella ricorrenza della Giornata della Memoria delle vittime dell'olocausto.

A partire dalle 16.30 sarà allestita presso il Corso Umberto una mostra fotografica sulla Seconda Guerra Mondiale, mentre dalle 18.30 presso Villetta Ugdulena sarà possibile ascoltare interventi sul tema dell’inclusione sociale da parte di note associazioni bagheresi. L’evento sarà impreziosito dalla partecipazione di Eugenio Barbaro (violino) e Defne Ustün (pianoforte), che allieteranno la serata con della musica.
“Riteniamo si vivano oggi molte situazioni inaccettabili con estrema leggerezza, come non ricordare il dramma dell’olocausto” – dichiara Alessia Di Maria, membro di Parru cu Tia e organizzatrice dell’evento – “É impensabile eppure oggi c'è chi asserisce non sia mai accaduto. Quel che accade oggi è una visione talmente offuscata di ciò che giusto o sbagliato da sentirci legittimati ad agire in questo limbo. E quando si agisce, si parla e si vive senza riconoscersi in una morale non si riesce neppure a prendere coscienza delle cose. È per questo che, accanto ad una doverosa memoria di quanto accaduto durante la seconda guerra mondiale, abbiamo chiesto a persone di tutte le età, ciascuno con i propri mezzi, di comunicarci le loro posizioni, di dirci quel che oggi accade di inaccettabile nelle nostre città e nelle nostre vite e ciò che è necessario che accada affinché i diritti di tutti siano ricordati e rispettati. È un esercizio per tutti, anche per noi, per ricordarci l'importanza di definire certe cose, almeno ciò che è giusto e ciò che è sbagliato, per non nasconderci dietro ai troppi "ma" che sentiamo oggi”.