Il sindaco di Bagheria Filippo Tripoli sull'aggressione al medico del Pte

le brevi
Typography

«Apprendo con grande rammarico quanto accaduto al Pte di Bagheria. Nessuna motivazione giustifica la violenza.

I medici spesso si trovano a lavorare come se fossero in frontiera, e questo non può accadere»- commenta così il sindaco di Bagheria, Filippo Tripoli la grave aggressione avvenuta al Pte (Presidio territoriale d'emergenza) di Bagheria.
La scorsa notte un uomo di 59 anni nei locali del Pte, in via Papa Giovanni XXIII ha aggredito un medico di turno che ha chiesto l'intervento della polizia e dei sanitari del 118.

«Auguro al dottore una pronta guarigione, a breve incontrerò i vertici di Asp per capire i tempi di apertura del nuovo Pte di Bagheria in via Capitani».

ufficio stampa