B. Sciortino al dialogo con i sindacati

B. Sciortino al dialogo con i sindacati

attualita
Typography

Di seguito il testo del comunicato diffuso alla stampa dalla C.I.S.L. di Bagheria, successivo all'incontro del sindaco Sciortino con le sigle CGIL – C I S L - UIL.


Il 30 luglio 2008 le OO.SS. CGIL – C I S L - UIL sono state convocate dal Sindaco in merito all'attuale crisi amministrativa ed in previsione della formazione della nuova giunta comunale.
Pur prendendo atto della positività dell'iniziativa del Sindaco nel voler sentire le OO.SS. in questo momento interlocutorio per la formazione del programma su cui sta costituendo la nuova compagine politica, l'incontro ci ha dato l'opportunità di ribadire le rivendicazioni sindacali che da due anni abbiamo sostenuto con forza e comunque sino ad ora disattese dall'Amministrazione e che di seguito ricordiamo:

● La decisa contrarietà alla nomina di dirigenti a tempo determinato, al fine di razionalizzare appieno le risorse finanziarie dell'Ente e nella direzione di una vera valorizzazione del personale interno.

● La necessità di un attento esame dell'attuale organizzazione degli uffici e dei servizi che necessita di una puntuale revisione al fine di ottimizzare le prestazioni dei dipendenti comunali per migliorare la qualità dei servizi erogati alla cittadinanza, sia dal punto di vista qualitativo che dal punto di vista quantitativo.

● Una seria riflessione sul futuro lavorativo degli oltre 200 lavoratori sia con contratto a tempo indeterminato part-time sia con contratto a tempo determinato, i cui contratti andranno a scadere l'anno venturo. In tale direzione abbiamo proposto che tutte le disponibilità finanziarie che verranno a determinarsi per il collocamento a riposo di personale comunale venissero destinate all'integrazione oraria e non a nuove assunzioni per come si evince tra le pieghe del bilancio finanziario che il Consiglio Comunale si appresta ad approvare.

● Una seria politica per la “FORMAZIONE” del personale comunale, nella direzione di quanto previsto dal CCNL, ossia la destinazione dell'1% del monte salari e non l'esigua somma che da anni viene iscritta in bilancio che, a sua volta, chi di competenza non è capace di utilizzarla.

● Un reale e non formale rispetto del ruolo e delle prerogative sindacali.

Ben altri aspetti, non meno importanti, sono stati evidenziati e pertanto confidiamo che la nuova Amministrazione riesca a far proprie le predette rivendicazioni e quindi poter finalmente iniziare un percorso che vada veramente nella direzione delle legittime aspettative sia dei dipendenti comunali sia della cittadinanza.

Il Componente RSU O. Lisuzzo ed Il Segretario aziendale G. Pagano

We use cookies

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.