Bagheria. Il sindaco Filippo Tripoli nomina la nuova giunta comunale

Bagheria. Il sindaco Filippo Tripoli nomina la nuova giunta comunale

Politica
Typography

E' stata nominata la nuova giunta comunale guidata dal sindaco Filippo Maria Tripoli.

Dopo il risultato plebiscitario dello scorso 9 giugno, oggi, 1 luglio 2024, il primo cittadino della Città delle Ville e del Gusto ha presentato alla stampa e ai numerosi presenti in sala Fumagalli-Martorana (già nota come sala Borremans) la nuova compagine giuntale.
Il sindaco ha annunciato che, per il momento, sono 6 gli assessori nominati e nei prossimi giorni si procederà alla nomina del settimo. Confermati Daniele Vella (Sarà migliore - Sicambia) che rivestirà nuovamente anche il ruolo di vice-sindaco e si occuperà di Bilancio e Tributi, Beni e Attività Culturali e Servizi Legali, Emanuele Tornatore (Bagheria Città aperta) che rientra in Giunta dopo aver ceduto il ruolo a Francesco Gurrado (Bagheria al Centro), anche egli assessore del nuovo corso e Giuseppe Tripoli (Base popolare) che dovrà gestire le deleghe del SUAP, Diritti degli animali e Rifiuti; a Gurrado toccherà gestire Turismo, Personale, Decoro Urbano e pubblico ed Energia e Ambiente, mentre Tornatore tornerà ad occuparsi di Politiche Sociali e socio-sanitarie, giovanili e della famiglia, Beni comuni e amministrazione condivisa, Periferie: riqualificazione e rigenerazione, Inclusione e Pari opportunità, Rapporti con la Chiesa cattolica e le altre confessioni religiose e Protezione Civile. Le novità della nuova Giunta riguardano la quota rosa: entra in giunta la consigliera più eletta della lista Base Popolare, Antonella Insinga che ha già ricoperto il ruolo di consigliera comunale nella precedente consiliatura e gestirà le deleghe della Pubblica Istruzione, Edilizia Scolastica e Sport, e Vincenzo Mineo (Uniamo Bagheria) che avrà la delega dei Lavori Pubblici inclusi i Servizi a rete.
Le deleghe sono tutte indicate nella determinazione sindacale n. 22 del 1 luglio 2024 già pubblicata all'albo pretorio on line. Tutte le altre deleghe non indicate resteranno in capo al primo cittadino che tra le più importanti manterrà per sé la polizia municipale e sicurezza, il decentramento del Borgo marinaro di Aspra, la Programmazione, la Comunicazione, informazione e Innovazione tecnologica.
Durante la cerimonia di presentazione il primo cittadino di Bagheria ha tenuto a ribadire che la sua è una coalizione civica ed ha voluto ringraziare tutti gli uomini e le donne che hanno fatto parte della precedente Giunta.

"I risultati ottenuti in termini di opere strategiche in questa città, attraverso il lavoro di squadra, penso si siano visti" -ha detto il sindaco - "che ha precisato anche abbiamo una sola bussola: il programma e la legalità, obiettivi che perseguiremo anche nei prossimi 5 anni".

Tripoli ha poi fatto una lunga disamina su quelle che sono le attività ed azioni in atto e in divenire per lo sviluppo della città: oltre i più volte citati programma di rigenerazione urbana che riguardano corso Butera via Baldassarre Scaduto, via Quattrociocchi e Atrio Cavaliere e via della Libertà, il sindaco ha parlato dello Stadio comunale la cui gestione, con apposita gara, verrà affidata ad esterni. Ha poi accennato ai progetti che verranno realizzati nel corso del 2024 di housing sociale e riqualificazione dell'edificio San Domenico e l'Opera Pia Buttitta con la realizzazione di 73 alloggi ERP di edilizia popolare e residenziale, oltre a parcheggi pubblici ed un asilo nido. Seguiranno i lavori di riqualificazione di Aspra e del Mulino Cuffaro e della Sicilcalce. Per quanto attiene alla pubblica illuminazione e relamping, il sindaco riferisce che al momento la ditta sta completando i lavori in contrada Santa Marina e via Papa Giovanni, poi a fine luglio dovrebbero arrivare nuovi pali da posizionare in alcune zone della città.
Fondamentale anche l'avvio di una gara per il trasporto locale: Bagheria non ha un trasporto pubblico locale per la risoluzione del contratto AST dal Novembre del 2023.Il Comune ha a disposizione 8 pulmini elettrici per la cui gestione verrà presto pubblicata una gara per la gestione del trasporto casa scuola e viceversa ed anche un trasporto turistico.
Tripoli ha poi accennato ai numerosi beni immobili confiscati alla mafia nella disponibilità del Comune di Bagheria, sia quelli già a servizio della comunità come quelli che per una eccessiva usura hanno necessità di essere riqualificati ma che presto verranno impegnati come villa Pastoia per il progetto del "Dopo di noi".
Circa la viabilità il primo cittadino ha affermato di voler realizzare diverse rotatorie in città che ritiene possano essere maggiormente utili per ridurre il traffico rispetto ai semafori. Particolare attenzione verrà posta anche alla frazione marinara di Aspra che è già stata oggetto di diverse attività di riqualificazione; tra questi la metanizzazione della frazione con finanziamenti messi in campo dai privati pari a 1.088.000 euro.
Il sindaco accenna anche alla realizzazione di un nuovo parco giochi, oltre quello di villa San Cataldo e piazza Butera: il parco sorgerà presso la scuola Cirrincione.
Attenzione anche alle periferie: diverse strade verranno asfaltate.
Si è a lavoro anche sul piano urbano generale PUG ed è già all'approvazione VAS il PUDM il piano del demanio marittimo,
Avviandosi alle conclusioni Tripoli accenna al turismo e alla possibilità di portare a casa una sinergia con l'azienda Duca di Salaparuta per la realizzazione di un percorso eno-gastronomico che includa anche il privato, come villa Palagonia ma anche il territorio del comprensorio, con gli altri comuni.
Immancabile anche un accenno alla strutture sanitarie: la ex clinica Magnolie dove è prevista una Casa della salute per la quale si aspetta il decreto regionale, mentre per quanto attiene alla Casa di comunità di palazzo Busetta si dovranno effettuare dei lavori di messa in sicurezza per problemi statici da parte di ASP cui l'immobile è concesso in gestione dal Comune.
Il discorso del sindaco, prima del giuramento dei neo assessori e dei riconfermati, si è concluso con un accenno ai rapporti con il consiglio comunale, maggioranza e opposizione: <Mi auguro che gli atti più importanti per lo sviluppo della città vengano votati all'unanimità>.
Tripoli termina sottolineando l'importanza strategica che ha avuto la collaborazione con tutte le forze dell'Ordine: <Sapere di avere sempre le Forze dell'Ordine accanto per ogni problema e confronto è stato per noi un enorme supporto>. E a dimostrazione della costante collaborazione Tripoli accompagnato dalla nuova Giunta ha incontrato i vertici di tutte le Forze dell'Ordine cittadine.
La cerimonia si è conclusa con il segretario generale, la dottoressa Daniela Amato che ha invitato i neo assessori a giurare con la consueta formula:"Giuro di adempiere le mie funzioni con scrupolo e coscienza nell'interesse del Comune in armonia agli interessi della Repubblica e della Regione". 

We use cookies

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.