A Villa Palagonia il concerto del soprano Desirée Rancatore

A Villa Palagonia il concerto del soprano Desirée Rancatore

spettacolo
Typography

È il 55° concerto della stagione concertistica “Città di Bagheria” il settimo dell’edizione 2021, il concerto di Desirée Rancatore dal titolo “Un concerto da Oscar” che si terrà domenica 24 ottobre 2021, alle ore 19,00 nella Sala degli Specchi a villa Palagonia.

Il soprano palermitano sarà affiancato da Alessandro Cirrito, primo clarinetto dell‘Orchestra Sinfonica Siciliana, e Marco Scolastra, pianoforte.

L’evento è organizzato dall’associazione regionale CHORUS INSIDE SICILIA presieduta da Salvatore Di Blasi, della FEDERCORI, patrocinato dell’associazione Culturale BEQUADRO di Bagheria, presieduta da Giovanni Gargano insieme al Comune di Bagheria con il supporto dell’assessorato al Turismo guidato da Brigida Alaimo ed sostegno del MIC fondo cultura del Ministero.

PROGRAMMA

– Franz Schubert
Der Hirt auf dem Felsen
per soprano, clarinetto e pianoforte D. 965

– Francesco Paolo Tosti
Mon coeur est plein de toi (melodia)
Si vous saviez! (melodia)
La Serenata (con la cadenza per Nellie Melba)

-Wolfgang Amadeus Mozart
“Ach ich fühl’s, es ist verschwunden!” da Die Zauberflöte
“Porgi amor qualche ristoro” da Le nozze di Figaro
“Non mi dir, bell’idol mio” da Don Giovanni

– Wolfgang Amadeus Mozart
Fantasia in re minore KV 397 (pf. solo)

– Gaetano Donizetti
“Piangete voi?… Al dolce guidami… Coppia iniqua” da Anna Bolena

– Gioachino Rossini
Assez de memento: dansons (pf. solo)

– Vincenzo Bellini
“Casta diva… Ah! bello a me ritorna” da Norma

Desirée Rancatore , nata a Palermo nel 1977 studia violino e piano prima di cominciare, a 16 anni, lo studio del canto con la madre Maria Argento, per poi perfezionarsi a Roma sotto la guida del soprano Margaret Baker Genovesi.
A soli 19 anni debutta come Barbarina ne Le nozze di Figaro al Festival di Salisburgo, cantando per la prima volta in Italia nel 1997 inaugurando la stagione del Teatro Regio di Parma con L’Arlesiana di Cilea nel ruolo di Vivetta. Da quel momento, nonostante la giovane età, diventa una presenza abituale nei principali teatri d’Europa, America ed Asia mentre comincia a vincere premi come quello del Concorso Ibla di Ragusa (1995), Il Vincenzo Bellini di Caltanissetta (1995) e il Maria Caniglia di Sulmona per sole voci femminiti(1996).
A 20 anni torna con Il ratto dal Serraglio, al Festival di Salisburgo: nel prestigioso festival austriaco è ritornata varie volte per concerti nella sala Mozarteum o in titoli come Don Carlo (diretta da Lorin Maazel), Jeanne d’Arc au bûcher (Honegger) e Piramo e Tisbe (diretta da Fabio Biondi). A 21 anni debutta al Teatro della sua città natale, il Massimo di Palermo (Sophie di Der Rosenkavalier), all’Accademia Nazionale di Santa Cecilia (Seconda Sinfonia di Mahler diretta da M. W. Chung) e canta la sua prima Olympia ne ” Les contes d’Hoffmann” (Catania), uno dei ruoli che le ha dato più soddisfazioni e fama, e che ha interpretato in prestigiosi teatri del mondo come L’ Opéra National di Parigi, la Royal
Opera House Covent Garden di Londra, l’Opernhaus di Zurigo, al Teatro Real di Madrid, il Massimo di Palermo, la Scala di Milano, all’Opera di Roma, il Théâtre du Capitole Toulouse, il Teatro Regio di Torino e di Parma, allo Sferisterio di Macerata (Opera Festival) e al Festival dello Choregie d’Orange ad Orange.
Con la sua divertente Olympia debutta anche a Vienna, dove poi ritorna con Rigoletto e I Puritani, mentre a Parigi partecipa a titoli come L’enfant et les sortilèges, Parsifal e Die Zauberflöte, produzione pubblicata in Dvd da Arthaus Musik.

Alessandro Cirrito, primo Clarinetto dell’Orchestra Sinfonica Siciliana, precedentemente Principal Clarinet n.2 presso l’ Ulster Orchestra di Belfast( Irlanda).
Alessandro Cirrito nasce a Torino nel 1989, inizia i suoi studi presso il Conservatorio V. Bellini di Palermo, sotto la guida di S.Villardita e si diploma con il massimo dei voti e la lode. Dal 2011 al 2014 consegue il Master in Clarinetto e musica da camera presso la rinomata MusikHochshule di Karlsruhe sotto la guida dei Proff. Wolgang Meyer ed Eduard Brunner. Durante gli studi ha frequentato le masterclass di: Romain Guyot, Calogero Palermo, Fabrizio Meloni, Alessandro Carbonare, Paul Meyer, Sabine Meyer,ecc Da studente vince numerosi Concorsi internazionali, tra cui il prestigioso “ Clarinet’s Award Competition”2013 (Primo premio più premio del pubblico e della critica) di Stoccarda che lo porta ad esibirsi, in qualità di solista, con la Weingarten Chamber Orchestra( Mozart KV 622) e la Baden Baden Philarmonic ( Weber f.minore).
Nel 2014, all’età di 24 anni, vince l’audizione per Primo Clarinetto Solista presso la Royal Liverpool Philarmonic (UK) con la quale collabora fino al 2018. È risultato idoneo in numerose Audizioni e si è esibito con diverse orchestre quali: Verbier festival Orchestra, Sinfonieorchester Münster, Ulster Orchestra, Orchestra Sinfonica Siciliana, Royal Liverpool Philarmonic, Malta Philarmonic, Badisches Staadtstheater Karlsruhe, Copenaghen Philarmonic, Luigi Cherubini, Junge Deutsche Philarmonie, ecc.. sotto la direzione di importanti direttori d’orchestra (Michail Jurowki, Vasily Petrenko, Günter Neuhold, Maxime Pascal, Daniele Rustioni, Dima Slobodeniouk, ecc..)-
Nel 2017 ha vinto il concorso per Primo Clarinetto n.2 presso l’Ulster Orchestra (Irlanda) dove rimane fino all’ ottobre del 2019.
Ha effettuato tournée in tutto il mondo e si è esibito in alcune delle migliori sale da concerto tra cui il Royal Concertgebouw di Amsterdam, la Royal Albert Hall di Londra (BBC Prooms) e molte altre.
Ha tenuto concerti live in radio e televisione per: BBC radio 3, BBC Radio Ulster, Rai e ha registrato diversi CD per etichette come Chandos, Naxos .
Appassionato di musica da camera, con il pianista Giulio Potenza, forma nel 2019 il “ Balarm Duo” con il quale si esibisce in numerosi festival internazionali (St. Christophe Festival Francia, Volt Classic Finlandia, Palermo Classica, Laval Festival Francia, ecc..) spesso affiancato dalla soprano di fama internazionale Desirée Rancatore.
Alessandro Cirrito è artista ufficiale Buffet e suona un Buffet-Crampon “ Legende”.

Marco Colastra, diplomato con lode al Conservatorio di Perugia, si è perfezionato con A. Ciccolini, E. Pastorino e presso l’Accademia Chigiana di Siena. Ha suonato per: Accademia Filarmonica Romana, Auditorium Parco della Musica, IUC, Teatro dell’Opera/Roma, Teatro Regio/Parma, Auditorium dell’Orchestra “G. Verdi”, Festival dei Due Mondi, Ravello Festival, Teatro La Fenice, “I concerti del Quirinale”, Teatro di San Carlo, Musei Vaticani, Teatro Massimo, Serate Musicali, Conservatorio “P. I. Čajkovskij”, Tonhalle, Istituto “F. Chopin”, Orchestre National du Capitole, Festival van Vlaanderen, Musikverein. Come solista ha suonato sotto la guida di Y. Bashmet, C. Boccadoro, R. Gandolfi, H. Griffits, R. Hickox, L. Piovano, L. Shambadal. Ha collaborato con: V. Brodski, S. Brusco, R. Bruson, M. R. Cosotti, C. Forte, C. Giuffredi, S. Jo, R. Kabaivanska, D. Mazzucato, Quartetto d’Archi del Teatro di San Carlo, Quartetto Kodály, D. Rancatore. Intensa la collaborazione con S. Cappelletto. È in scena anche con illustri attori tra cui S. Bergamasco, A. Foà, U. Pagliai, E. Pandolfi (lungo sodalizio durato quasi venti anni), L. Poli, J. Radziwilowicz, P. Villoresi. Ha registrato per Phoenix Classics, Stradivarius, Brilliant Classics, Decca, RAI.

Un ringraziamento particolare va rivolto al Rotary Club di Bagheria per il proprio sostegno nei confronti di questo evento.

We use cookies

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.