Tangenti al Corpo Forestale di Bagheria: 4 gli agenti condannati, prescrizione per altri 6

Tangenti al Corpo Forestale di Bagheria: 4 gli agenti condannati, prescrizione per altri 6

le brevi
Typography

Sono quattro gli imputati condannati, mentre per altri 6 è scattata la prescrizione, nel processo per le presunte tangenti al distaccamento del corpo forestale di Bagheria, presieduto da Antonio Fasciana.

Il presunto giro di corruzione era venuto a galla - scrive Riccardo Lo Verso su LIvesicilia - mentre i poliziotti indagavano, tra il 2011 e il 2012, sui nuovi assetti mafiosi in una grossa fetta della provincia palermitana. In particolare, nella zona di Termini Imerese. 

La Procura, rappresentata dal procuratore aggiunto Sergio Demontis e dal sostituto Andrea Fusco, lo ha definito “un sistema con le modalità tipiche delle associazioni criminali”. Dietro il pagamento di somme di denaro i pubblici ufficiali avrebbero chiuso un occhio su abusi edilizi e reati ambientali. Da qui le accuse di corruzione, induzione indebita a dare o promettere utilità, omessa denuncia e abuso d’ufficio, una parte delle quali cancellata dalla prescrizione.

Tutto iniziò a bordo di una Bmw X3. L’imprenditore Rosario Azzarello parlava con un amico. Un tale Giacomino. Sulla macchina gli agenti della sezione Criminalità organizzata della Squadra mobile avevano piazzato una microspia: “… al grosso gli dai la pastella più grossa, il piccolo fa finta che non sa niente… lo sanno tutti e due che hanno mangiato e non si infamano l’uno con l’altro”.

Queste le condanne inflitte dal Tribunale: Pietro Rammacca 3 anni e 6 mesi, Rosario Spataro 3 anni e 4 mesi, Giovanni Fontana 2 anni, Domenico Bruno 4 anni e un mese.

Non doversi procedere per prescrizione nei confronti di Rosario Azzarello, Filippo Azzarello, Rosario Luigi Abbate, Maurizio Monastero, Tommaso D’India e Francesco lima. Gli atti sono stati trasmessi alla Procura della Corte dei Conti per valutare i profili di danno erariale.

We use cookies

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.