Arresto Guttadauro, l'amministrazione si congratula con i Carabinieri: "Ci costituiremo parte civile nel processo"

Arresto Guttadauro, l'amministrazione si congratula con i Carabinieri: "Ci costituiremo parte civile nel processo"

le brevi
Typography

Un duro colpa alla “famiglia” mafiosa di Bagheria e al traffico di droga l’arresto di Giuseppe Guttadauro e suo figlio Mario Carlo.

I carabinieri del Ros in seguito a indagini coordinate dalla Direzione distrettuale antimafia del capoluogo siciliano, hanno arrestato ieri, a Palermo, «il dottore», già primario dell’ospedale Civico, coinvolto in passato nell’inchiesta sulle talpe alla Dda.

L’amministrazione comunale si congratula con i Carabinieri per la brillante operazione che ha assicurato alla giustizia il boss mafioso esuo figlio. Siamo accanto alle Forze dell’ordine ed in particolare impegnati anche come amministrazione pubblica a combattere la presenza della droga tra i nostri giovani – dicono gli amministratori di Bagheria che si dicono pronti a costituirsi parte civile nel processo.

We use cookies

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.