Porticello. Scoperta una targa in ricordo di 3 vittime dimenticate

Porticello. Scoperta una targa in ricordo di 3 vittime dimenticate

le brevi
Typography

Si è svolta a Porticello la commemorazione in onore di tre porticellesi morti il 25 Giugno del 1945 in via Sant’Elia, a seguito dell’esplosione della polveriera di Solunto.

L’evento commemorativo, in cui persero la vita Vincenza D’Amato, Anna Cefalù e Salvatore Imboccari, è nato su impulso del consigliere comunale di Santa Flavia Giuseppe Crivello il quale ha voluto fortemente che si procedesse ad apporre una targa in onore di quelle tre povere vittime, dimenticate dalle istituzioni, ma non dai cittadini che di generazione in generazione hanno tramandato il ricordo di quel tragico evento.

Il consigliere stesso, dopo aver effettuato una ricerca nell’archivio del comune ed aver individuato i nominativi delle vittime, ha chiesto ed ottenuto dall’amministrazione comunale la targa.

L’evento, al quale hanno partecipato i parenti delle vittime, ha visto tra gli altri, la presenza del sindaco di Santa Flavia Giuseppe D’Agostino e del parroco di Porticello Don Vincenzo Buscemi, oltre ad una folta rappresentanza di cittadini.

Particolarmente toccante è stata la poesia “ Profumo di gelsomino” scritta dalla poetessa porticellese Maria Rosa Restivo, così come le testimonianze dei parenti delle vittime.

We use cookies

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.