Titolare di una tabaccheria a Ficarazzi legata e rapinata in casa da una banda armata, bottino di 40 mila euro

cronaca
Typography

La titolare di una tabaccheria in Corso Umberto I a Ficarazzi è stata immobilizzata e imbavagliata in casa da una banda di rapinatori armati lo scorso sabato sera intorno alle 21,30.

I rapinatori, dopo essere penetrati all'interno dell'abitazione,  hanno setacciato le stanze e sono fuggiti con un bottino di oltre 40 mila euro.L'abitazione della vittima è proprio attigua alla tabaccheria. tiSull’episodio indagano gli agenti di polizia del commissariato di Bagheria 

I rapinatori, armati di pistola, sono riusciti ad entrare in casa sembra con un pretesto. IInizialmente hanno asportato dalla casa i contanti e alcuni cellulari.Gli investigatori stanno appurando se i rapinatori abbiano prelevato anche debnaro dalla tabaccheria, considerato la consistenza del bottino.

In seguito all'allarme lanciato da qualche residente della zona, si sono recate sul posto due volanti e i sanitari del 118 che ha soccorso la donna. Gli investigatori hanno acquisito anche le immagini di videosorveglianza della zona.

Non è la prima volta che la tabaccheria di corso Umberto I finisce nel mirino dei malviventi. Già nel febbraio 2017 i Carabinieri hanno arrestato due giovani palermitani che, dopo aver disattivato il sistema di videosorveglianza e forzato la saracinesca, stavano cercando di entrare dentro e fare razzia. Per loro sfortuna i militari sono riusciti a bloccarli quando avevano appena rotto il lucchetto all'ingresso.