Nuove acquisizioni al Museum di Bagheria

Nuove acquisizioni al Museum di Bagheria

cultura
Typography

Da settembre, al Museum di Ezio Pagano, in mostra le nuove acquisizioni 2018-2019. Opere di: Lucio Fontana, Achille Perilli, Augusto Perez, Mino Guerrini, Alberto Savinio, Antonio Corpora e Renato Guttuso.

Una nuova opera, “Early”, è entrata a far parte della collezione del Museum di Bagheria e sarà esposta a partire dal 1° settembre 2019 assieme alle altre nuove acquisizioni. Si tratta di un dipinto storico di Antonio Corpora che per datazione (1957), dimensioni (130x130 cm) e qualità dell’impianto pittorico è paragonabile a “Divided Hour” del 1958, della collezione del MoMA di New York.
“Early”, sino ad ora non si è vista nelle grandi esposizioni internazionali ed è sfuggita ad ogni tipo di pubblicazione, essendo stata conservata per decenni presso il Banco Popular de Lima in Perù. L’opera, dispersa all’incanto dall’ultimo proprietario, un collezionista americano della Florida, da oggi arricchisce la collezione del Museum di Bagheria.
A tal proposito il direttore del Museum Ezio Pagano ha dichiarato: “Nel presentare con orgoglio l’opera di Antonio Corpora, comunico le nuove linee guida del Museum che, pur mantenendo un’attenzione particolare per i grandi artisti siciliani del Novecento, guarda con interesse anche gli artisti del resto d’Italia che hanno fatto la Storia dell’Arte del XX secolo. Infatti, recentemente sono state acquisite altre opere di Lucio Fontana, Alberto Savinio, Achille Perilli e Piero Dorazio”.


Antonio Corpora, Early, Oil Painting, 51,25’’x51,25’’, Antonio Corpora e Pablo Picasso
1957, collezione Museum Bagheria

 

Chi è Online PAGE

Abbiamo 344 visitatori e nessun utente online